In primo piano

Image promotion CSR Risk Check_EN_2

CSR Risk Check: nuovo strumento digitale per le aziende svizzere per identificare i rischi nella loro catena del valore

Il CSR Risk Check per le aziende svizzere è ora online. Grazie a questo strumento digitale, le aziende svizzere che operano all'estero possono valutare e identificare semplicemente e rapidamente i rischi sociali, ambientali e di governance nella loro catena del valore. In pochi clic, lo strumento elabora una valutazione dei rischi in base al prodotto e/o al paese selezionato. Fornisce inoltre consigli su come prevenire e mitigare tali rischi. CSR Risk Check è gratuito e le ricerche sono anonime.

CSR Risk Check è attualmente disponibile in tedesco e in inglese, essendo un progetto pilota della SECO.
 


Imprese e diritti umani: due studi analizzano le prestazioni della Confederazione e del settore privato

Questi studi esterni, commissionati dal DEFR e dal DFAE, si sono concentrati sull'attuazione del Piano d'azione nazionale per le imprese e i diritti umani 2020-2023 (PAN) da parte della Confederazione e sul modo in cui le imprese svizzere attuano le procedure di due diligence in conformità con gli standard internazionali.

Il primo studio, condotto da un consorzio composto dall'Università di Zurigo (Centro di competenza per i diritti umani), Good Rechtsanwälte GmbH e engageability, ha valutato la rilevanza e l'efficacia del PAN. Il secondo studio, condotto da ECOFACT e dall'Università di Zurigo, ha fatto il punto sull'attuazione dei Principi guida delle Nazioni Unite su imprese e diritti umani e delle Linee guida dell'OCSE per le imprese multinazionali da parte del settore privato svizzero.

Nell'ambito di questi studi sono state inoltre formulate raccomandazioni concrete per l'aggiornamento del PAN per il periodo 2024-2027. Il DEFR e il DFAE hanno rilasciato dichiarazioni congiunte sulle raccomandazioni in base alla loro pertinenza e fattibilità. Questi pareri saranno pubblicati insieme agli studi.

Vi invitiamo a leggere il comunicato stampa.

Gli studi e le dichiarazioni congiunte sono solo disponibile in tedesco. Tuttavia, entrambi gli studi contengono sintesi in italiano, francese e inglese.


Video thumbnails_HRDD e HRRA_IT

Ora disponibili – Nuovi video esplicativi sulla dovuta diligenza e valutazione dei rischi in materia di diritti umani

Basati sui Principi Guida delle Nazioni Unite su Imprese e Diritti Umani e sulle Linee Guida dell’OSCE destinate alle Imprese Multinzionali, questi video forniscono una breve panoramica delle fasi principali delle dovuta diligenza e dell’analisi dei rischi in materia di diritti umani. Spiegano inoltre come il rispetto dei diritti umani contribuisca al successo commerciale sostenibile.

I video sono disponibili in italiano, tedesco, francese e inglese.


focusright-Q&A-sustainability-schemes-IT-cover

Certificazioni, audit sociali e strumenti di gestione dei fornitori: Qual è il loro ruolo nella dovuta diligenza delle aziende in materia di diritti umani?

Che ruolo hanno le iniziative volontarie di sostenibilità come le certificazioni, gli audit sociali e gli strumenti di gestione dei fornitori nella dovuta diligenza delle aziende in materia di diritti umani? Quale contributo possono dare e quali sono i loro limiti? Questo Q&A fornisce delle raccomandazioni per le aziende su come applicare tali iniziative.

Si basa sui Principi guida delle Nazioni Unite su imprese e diritti umani ed è stato sviluppato da focusright nell'ambito del Piano d'azione nazionale svizzero per le imprese e i diritti umani (NAP). L'opuscolo è disponibile in italiano, tedesco, francese e inglese.


Focusright Q&A conflict-affected areas - cover IT

Comportamento responsabile delle imprese in zone di conflitto o ad alto rischio – Q&A per le imprese

Questo Q&A fornisce una panoramica di ciò che le aziende devono sapere su come condurre una dovuta diligenza rafforzata in materia di diritti umani e operare in modo sensibile ai conflitti. Si basa sui Principi guida delle Nazioni Unite su imprese e diritti umani, ed è stato sviluppato in collaborazione con swisspeace e focusright nell’ambito del Piano d’azione nazionale per le imprese e i diritti umani (PAN) su incarico della Confederazione Svizzera. Questo fornisce raccomandazioni pratiche per le aziende collegate a zone colpite da conflitti e ad alto rischio lungo tutta la loro catena di valore. L'opuscolo è disponibile in italiano, tedesco, francese e inglese.


Guida alla dovuta diligenza in materia di lavoro minorile per le imprese - Strumento di orientamento e webinar

L'Organizzazione Internazionale del Lavoro (OIL) e l'Organizzazione Internazionale dei Datori di Lavoro (IOE) hanno creato uno strumento di orientamento in materia di lavoro minorile per le imprese che desiderano soddisfare i requisiti di dovuta diligenza stabiliti nei Principi Guida delle Nazioni Unite su imprese e diritti umani. Grazie alla collaborazione della Confederazione, lo strumento è ora disponibile in tre lingue nazionali.

Per aiutare le aziende a implementare il processo di dovuta diligenza in materia di lavoro minorile, la Confederazione ha incaricato il Global Compact Network Switzerland & Liechtenstein di organizzare una serie di webinar. I webinar includeranno una guida passo per passo sul processo di dovuta diligenza, seguendo lo strumento di orientamento OIL/IOE per le imprese in materia di lavoro minorile.

Queste attività si svolgono nell'ambito del Piano d'azione nazionale su imprese e diritti umani 2020-2023. L’obiettivo è attuare la misura 27 che mira a promuovere la lotta contro qualsiasi forma di sfruttamento minorile nelle catene di approvvigionamento.


Attuazione dei Principi Guida delle Nazioni Unite su imprese e diritti umani: voci dal terreno

In cosa consiste la dovuta diligenza in materia di diritti umani? In che modo le aziende svizzere attuano la dovuta diligenza in conformità con i Principi Guida delle Nazioni Unite? Quali esperienze hanno avuto e quali sono le sfide? Cosa c'è in serbo per le aziende in termini di normative e come possono prepararsi?

In una serie di quattro podcast, esperti di varie aziende svizzere e del Centro di competenza sui diritti umani dell'Università di Zurigo esploreranno queste e altre questioni. Per tutti coloro che desiderano una panoramica sulla pratica della condotta aziendale responsabile o che cercano ispirazione per l'introduzione o l'ulteriore sviluppo della la dovuta diligenza in materia di diritti umani nella propria azienda.

Contatto

L’ufficio di coordinazione del Piano nazionale per le imprese e i diritti umani e collegato alla SECO e alla Divisione Pace e diritti umani del DFAE.

Rispondiamo alle vostre domande per e-mail:

info.nap-bhr@seco.admin.ch

Media

DFAE: 

kommunikation@eda.admin.ch

SECO:

medien@seco.admin.ch

Social network

https://www.nap-bhr.admin.ch/content/napbhr/it/home.html