In primo piano

 

Il 15 gennaio 2020 il Consiglio federale ha approvato la revisione dei piani d’azione per il 2020-2023, dedicati uno alla responsabilità socio-ambientale d’impresa, l’altro a imprese e diritti umani. La Confederazione incoraggia una condotta responsabile delle imprese, che contribuisce fortemente allo sviluppo sostenibile e alla risoluzione delle sfide sociali.

 

Il Dipartimento federale dell’economia, della formazione e della ricerca (DEFR) e il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) hanno rielaborato il Piano d’azione nazionale concernente l’applicazione dei Principi guida delle Nazioni Unite su imprese e diritti umani per il periodo 2020-2023 coinvolgendo gruppi di interesse esterni (associazioni economiche, società civile, ambienti scientifici). Il NAP prende le mosse dai risultati conseguiti fino ad oggi e continuerà a sostenere le imprese attraverso provvedimenti efficaci, tra cui rientrano in particolare misure di promozione per attuare una diligenza dovuta adequata in chiave di diritti umani (tool, guide, ecc.) e la collaborazione con iniziative «multi-stakeholder» che potrebbero favorire soprattutto le PMI. 

 

Imprese e diritti umani ai tempi della COVID-19

Le conseguenze della pandemia si fanno sentire non solo a livello sanitario, ma anche economico. In Svizzera e in tutto il resto del mondo, sono numerose le persone che rischiano di rimanere senza un lavoro. Le imprese rivestono un ruolo importante nella lotta al coronavirus: possono infatti contribuire agli sforzi profusi per evitare la propagazione del virus tramite piani di salute e sicurezza nonché attraverso il rispetto delle misure sanitarie e di distanziamento sociale.

La Confederazione ha redatto un manuale per sostenere le imprese nell’elaborazione di misure che mirino a proteggere il personale dal rischio d’infezione e a garantirne l’attività in caso di pandemia. Questo manuale è destinato alle associazioni di settore e alle imprese e contiene i diversi piani di protezione (standard e specifici):

https://www.bag.admin.ch/bag/it/home/krankheiten/ausbrueche-epidemien-pandemien/pandemievorbereitung/pandemiehandbuch.html

https://backtowork.easygov.swiss/it/

L’OIL pubblica numerose informazioni riguardanti gli effetti della COVID-19 sul mondo del lavoro: https://www.ilo.org/global/topics/coronavirus/lang--fr/index.htm.


La Segreteria di Stato dell'economia (SECO) e la Fondazione Max Havelaar vi invitano a un webinar online martedì 1° dicembre dalle 9.30 alle 12.00. Basato sulle Principi guida delle Nazioni Unite su imprese e dritti umani e sulla guida OCSE-FAO per le catene di prodotti agricoli responsabili, questo webinar mostra alle aziende approcci concreti per identificare e gestire i rischi legati ai diritti umani nella catena di fornitura agricola. L'evento è rivolto alle aziende svizzere attive lungo la catena di fornitura agricola (private e pubbliche, dalle PMI alle grandi imprese), nonché ai responsabili della sostenibilità e della responsabilità sociale delle imprese (RSI).

Informazioni e registrazione


Nuovo opuscolo «Tratta di esseri umani a fini di sfruttamento del lavoro» 

La Svizzera si batte contro la tratta di esseri umani a fini di sfruttamento del lavoro, che consiste nel reclutare o mercificare persone a tale scopo. La Segreteria di Stato dell’economia (SECO) ha avviato una campagna d’informazione e pubblicato un opuscolo per sensibilizzare gli ispettori del lavoro su questo tema. Il flyer contiene diversi strumenti pratici, in particolare degli indicatori per individuare potenziali vittime.  

Opuscolo “tratta di esseri umani a fini di sfruttamento del lavoro”


Procedure di dovuta diligenza per le PMI svizzere in materia di diritti umani: nuovo opuscolo 

Quali vantaggi può trarre un'azienda se rispetta i diritti umani? Come può assicurarsi di avere una condotta commerciale responsabile? La SECO e il DFAE pubblicano un opuscolo per le piccole e medie imprese (PMI) sulle loro responsabilità in materia di diritti umani.

Questo opuscolo offre alle PMI svizzere una panoramica pratica delle opportunità e delle sfide della gestione aziendale responsabile. Fornisce linee guida internazionali e nazionali in questa materia. Propone inoltre approcci concreti per integrare nella gestione aziendale le questioni relative ai diritti umani. L'opuscolo fornisce una panoramica dei passi necessari per l'attuazione della dovuta diligenza in materia di diritti umani. Si rivolge specificamente alle PMI e fornisce informazioni utili e specifiche per la valutazione dei rischi in materia di diritti umani.


Video imprese e diritti umani

Principi guida delle Nazioni Unite su imprese e diritti umani

united-nations

Il Consiglio dei diritti umani delle Nazioni Unite ha adottato i Principi guida dell’ONU nel giugno 2011. Tali principi poggiano sulla consapevolezza che le attività delle imprese possono avere impatti negativi sui diritti umani.

I Principi guida dell’ONU rappresentano una tappa importante del processo che mira a colmare le lacune in materia di buongoverno (governance gaps). Definiscono il quadro politico internazionale dell’obbligo di protezione degli Stati e della responsabilità delle imprese in materia d’impatto dell’attività economica sui diritti umani. I Principi guida si fondano su 3 pilastri:

colonne UNGP

Contatto

L’ufficio di coordinazione del Piano nazionale per le imprese e i diritti umani e collegato alla SECO e alla Divisione sicurezza umana del DFAE.

Rispondiamo alle vostre domande per e-mail:

info.nap-bhr@seco.admin.ch

Media

DFAE: info@eda.admin.ch

SECO: medien@seco.admin.ch

 

Social network


Altri temi

Veranstaltungen und Dokumentation_Teaser

Documentazione

Documenti di base e studi realizzati dalla Confederazione in collaborazione con esperti esterni.

Acceso al rimedio

Accesso al rimedio

Gli Stati e le imprese hanno l’obbligo di garantire alle persone interessate l’accesso a misure di rimedio efficaci.

Esempi di pratiche

Esempi di pratiche

Attività commerciali per sostenere e promuovere il rispetto dei diritti umani

https://www.nap-bhr.admin.ch/content/napbhr/it/home.html